Birramaniaci

Hotel Oktoberfest | Offerte e Consigli 2019

Hotel, Pensioni, Appartamenti, Tavoli, Viaggi all'Oktoberfest !

oktoberfest 2020

Parti per l'Oktoberfest 2020

da 60€

Parti anche tu per la festa della birra più famosa del mondo! Scegli tra 11 pacchetti di viaggio ed affidati agli specialisti.

Scopri Partenze

Scopri tutti i festival

Cannstatter

A partire da 55€

Guarda partenze

Herbstfest

A partire da 40€

Guarda partenze

Carnevale di Venezia-Maschere

 

Dopo la caduta della Repubblica Veneta, anche il carnevale di Venezia conobbe anni bui, quando la città fu invasa dagli austriaci e dai francesi. Nonostante questo, la festa continuò ad essere celebrata nelle isole di Murano e Burano. Nella Serenissima, invece, si riscoprì solo nel 1979, quando si inaugurò la nuova stagione carnevalesca come la conosciamo ora.

Il carnevale di Venezia: le maschere

Durante il carnevale tutti potevano osare cose che solitamente non si potevano fare e a volte succedeva che dietro la maschera si nascondevano persone molto differenti dal loro travestimento.

Passeggiando per Venezia si incontreranno sicuramente le maschere che hanno segnato la tradizione locali, come ad esempio la Gnaga, un travestimento femminile (indossato però da uomini) con le sembianze da gatta e al braccio un cestino dove in tempi passati mettevano dei gattini.

Si incontra poi la Baùta, una maschera bianca completata da un lungo mantello, il tabarro, solitamente di colore scuro. La Moretta, invece, è un travestimento femminile caratterizzato da una maschera in velluto scuro abbinata ad un delicato cappellino e indumenti e velature molto raffinati, chiamata anche servetta muta.

Il carnevale di Venezia: la “Festa delle Marie”

Solo dal 1999 Venezia riscopre nuovamente la “Festa delle Marie”, un evento festeggiato al tempo dei Dogi che poi cadde in disuso. Con questa manifestazione si vuole celebrare l’omaggio che il Doge veneziano offriva a dodici belle e umili fanciulle per il loro matrimonio.

Annualmente le ragazze scelte per questa manifestazione si preparano per la loro sfilata con partenza da San Pietro di Castello sino a Piazza San Marco, per poi attendere il nome della vincitrice, la quale sarà la protagonista del Volo della Colombina dell’anno successivo.

Il carnevale di Venezia: il Volo dell’Angelo

L’apertura ufficiale del carnevale di Venezia avviene la prima domenica di festa, con il Volo dell’Angelo o della Colombina. Questo sorvolo su Piazza San Marco avvenne per la prima volta a metà del Cinquecento ad opera di un acrobata. Per via della sua spettacolarità venne dato il permesso di continuare con questo rito durante il carnevale ad opera. Il protagonista era una persona a cui venivano fatte indossare un paio d’ali, e da lì ecco l’origine del nome di questo spettacolo.

A causa di un incidente mortale avvenuto durante una delle edizioni, si decise di non usare più ua persona, ma una grande colomba in legno che durante la sua discesa spargeva coriandoli e fiori sulla folla.

Negli ultimi anni questo volo viene fatto dalla ragazza vincitrice del concorso della Festa delle Marie.

Il carnevale di Venezia: lo Svolo del Leon

Carnevale di Venezia-MascheraIl termine del carnevale di Venezia avviene con lo Svolo del Leon o Sorvolo del Leone, la grande bandiera con il leone alato (simbolo di Venezia) che viene fatto sventolare sulla folla.

Il carnevale di Venezia: dove soggiornare

Per riuscire a soggiornare in uno degli hotel in città, è necessario prenotare con largo anticipo, proprio come per gli hotel Oktoberfest: impossibile pensare di trovare un albergo a Monaco durante la festa della birra se si prenota last minute!

Leave a Reply

Powered by BIRRAMANIACI
Hotel Oktoberfest | Offerte e Consigli 2019 Copyright © 2019 All Rights Reserved . - Accedi

Valid XHTML 1.0 Transitional